Come si mette l’apparecchio fisso?

Come si attaccano le piastrine dell’apparecchio ai denti, in un video di 2’30”. 

Da cosa è composto l’apparecchio fisso, e cosa si attacca ai denti

L’apparecchio fisso è composto da più parti:

  • Placchette (o piastrine, o brackets)
  • Arco ortodontico
  • Legature
  • Accessori

Le placchette -o piastrine– trasmettono le forze ortodontiche dall’arco ai denti. Le piastrine sono specifiche (quelli per i premolari sono diverse da quelle per gli incisivi, per esempio).

L’arco ortodontico è un filo in Nichel Titanio (o acciaio) elastico che genera le forze ortodontiche necessarie ad allineare i denti.
Mano a mano che i denti si spostano, sostituisco gli archi passando da dimensioni minori a dimensioni maggiori.

Le legature mantengono l’arco all’interno delle fessure calibrate delle placchette.

 

Come si attaccano le piastrine dell’apparecchio: i 5 passaggi

  1. Le piastrine si mettono solo su denti puliti, quindi metto un apribocca per tenere lontane le guance e pulisco i denti con uno spazzolino rotante.
  2. Nel punto dove incollerò la piastrina metto un gel mordenzante per facilitare l’adesione al dente.
    (La siringa che si usa ha un ago senza punta, quindi non punge).
    Lascio agire per 20 secondi, poi aspiro, sciacquo e asciugo.
  3. Successivamente, pennello l’adesivo liquido trasparente con una micro spugnetta.
  4. Dietro la piastrina invece metto un adesivo in gel, studiato per preservare l’integrità dello smalto quando si staccano le piastrine, per esempio quando mangi qualcosa di molto duro o il giorno in cui ti toglierò l’apparecchio.
    Applico una piastrina alla volta e controllo con calma la posizione su ogni singolo dente. La precisione determina l’efficacia, per cui mi prendo tutto il tempo che serve.
  5. Con la luce blu, faccio indurire la colla (fotopolimerizzazione) e così blocco la posizione della piastrina.

Se noti, al centro di ogni piastrina c’è una fessura, un binario, in cui inserisco un filo in lega di Titanio fatto ad arco, all’inizio del trattamento è molto sottile e poi, mano a mano che i denti si spostano, uso fili di maggiori dimensioni.

Quest’ arco viene trattenuto con una legatura. Ci sono diversi modi per farla. Io preferisco la legatura metallica rispetto agli elastici colorati, perché si accumula meno placca e poi perché gli elastici nel tempo perdono di efficacia mentre il metallo come lo metto resta.

Ecco quindi come si attaccano le piastrine dell’apparecchio ai denti. Con una resina foto polimerizzabile studiata appositamente per mantenere integro il dente.

Preferisco mettere l’apparecchio superiore e inferiore in tempi diversi così non tengo troppo a lungo i ragazzi inchiodati alla poltrona con la bocca aperta e così hanno anche tempo di abituarsi gradualmente.

Per le altre risposte sulle domande più comuni sul trattamento ortodontico con apparecchio fisso puoi guardare questo video.

Se hai intenzione di mettere l’apparecchio fisso, o se lo hai già, ti consiglio questo video-manuale di sopravvivenza.

Quali sono le tue esperienze con l’apparecchio fisso? Scrivi nei commenti !

 

Papà di Sergio e Rafael. Aiuto le persone a ritrovare il loro sorriso, sfruttando la tecnologia degli apparecchi ortodontici.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi