10 consigli pratici per gestire l’apparecchio mobile

Un buon inizio è l’ingrediente fondamentale per un’impresa di successo. Se vuoi aiutare tuo figlio o tua figlia a superare i piccoli problemi con l’apparecchio ortodontico rimovibile, questo post fa per te!

6 Consigli pratici, applicabili subito, per iniziare bene con l’apparecchio

 

  1. Quali sono gli inconvenienti che si presentano la prima volta con l’apparecchio?
    Il primo, che si verifica *normalmente, è l’aumento della salivazione.Il nostro cervello, appena mettiamo qualcosa tra i denti, pensa che sia del cibo. Quindi stimola la produzione di saliva come se l’apparecchio fosse una grossa caramella da sciogliere e occorrono almeno un paio d’ore perché la salivazione diminuisca.
    In questo caso il rimedio è la pazienza… e un fazzoletto a portata di mano.
     
  2. La maggior parte degli apparecchi mobili, soprattutto se hanno lo scopo di correggere la deglutizione, rendono difficile mandare giù la saliva e parlare. Il problema si supera facendo esercizio di deglutizione con l’apparecchio e parlando. Una buona idea è leggere ad alta voce e far passare il tempo. Più si parla con l’apparecchio, sforzandosi di pronunciare bene le parole, meglio è.
     
  3. Evita un adattamento graduale.
    Far indossare l’apparecchio un’ora il primo giorno, due il secondo, tre il terzo giorno e così via, è controproducente. Perché il bimbo in questo modo non riesce ad abituarsi ed ogni giorno dovrà ricominciare daccapo con tutti i problemi della “prima volta” .
    Molto meglio una “full immersion”. In un paio di giorni portare l’apparecchio sarà diventato un gesto automatico come indossare le scarpe o gli occhiali.
     
  4. Un leggero fastidio ai denti è normale, dipende dallo spostamento dei denti e non deve preoccupare. Ricordati di segnalarlo al dentista al prossimo appuntamento, per scrupolo. Un piccolo trucco, fai masticare lentamente ma a fondo la mollica del pane soprattutto sui denti dolenti.
     
  5. Si possono formare decubiti, piccole lesioni della mucosa che possono dare fastidio per qualche giorno. Esistono tanti prodotti farmaceutici e sono tutti validi. Se possibile, se non è troppo doloroso, fai portare l’apparecchio ugualmente durante la guarigione ed il problema non si ripresenterà.
     
  6. Per farlo addormentare con l’apparecchio senza che questo dia fastidio, prendi questa abitudine: qualche minuto dopo cena ci si lava i denti e si mette subito l’apparecchio. Passa un po’ di tempo tra la cena ed il momento di coricarsi. E’ importante che l’apparecchio stia in bocca durante questo momento perché il sonno è un processo graduale ed inizia ben prima del momento in cui chiudiamo gli occhi. Far mettere l’apparecchio a tuo figlio o a tua figlia nel momento in cui si corica nel letto disturba questo processo.

4 suggerimenti per una gestione serena

  1. Quante ore al giorno bisogna tenerlo in bocca?
    Se il dentista non ti ha indicato diversamente, tutto il giorno e tutta la notte. Soprattutto se c’è problema di deglutizione o di crescita scheletrica.
    Ci sono però dei momenti in cui è meglio toglierlo. Per esempio:
    -per mangiare
    -per lavare i denti
    -durante lo sport
    -durante le interrogazioni orali a scuola.
     
  2. Quando si toglie l’apparecchio per più di pochi minuti conviene lavarlo sotto acqua corrente per togliere la saliva, altrimenti si formano incrostazioni e l’apparecchio prende un gusto poco piacevole. Quindi per una semplice interrogazione puoi dire a tuo figlio di toglierlo e metterlo nella scatola, ma prima dell’ora di ginnastica dovrebbe sciacquarlo un momento sotto l’acqua prima di riporlo nella scatoletta. Non importa se l’apparecchio rimane bagnato di acqua. Non arrugginisce.
     
  3. Quando tuo figlio va in gita meglio lasciare l’apparecchio a casa, per esperienza ti dico che la maggior parte degli apparecchi viene perso durante le gite. Classica scena: l’apparecchio viene avvolto nel tovagliolo di carta per mangiare, dimenticato per correre a giocare e chi passa a sparecchiare e vede solo un tovagliolo e lo getta via. Le gite non si fanno tutti i giorni per cui rinunciare a quelle ore non modifica il risultato del trattamento.
     
  4. Almeno una volta al giorno lavalo per bene. Per esempio la mattina o la sera a casa. L’apparecchio si lava con uno spazzolino per le dentiere, che puoi comprare in farmacia o con uno spazzolino da denti con setole dure e detersivo per i piatti o sapone di Marsiglia. Meglio evitare di usare il dentifricio perché non pulisce bene. Quando lo lavi tienilo nel palmo della mano e le prime volte potresti lasciare un fondo d’acqua nel lavandino per non romperlo se dovesse cadere.

Per riassumere

  • Aspettati un aumento della saliva all’inizio. Sparisce in poco tempo.
  • Per imparare a parlare, fallo parlare tanto o leggere ad alta voce
  • Evita un adattamento graduale, meglio una full immersion
  • Per il dolore ai denti fai masticare della mollica di pane
  • I decubiti spariscono nel giro di qualche giorno, se possibile fai tenere l’apparecchio ugualmente
  • Fai indossare l’apparecchio subito dopo cena.

 

  • L’apparecchio si toglie durante lo sport o l’attività fisica
  • Quando si toglie per più di 10 minuti meglio lavarlo sotto l’acqua
  • Attenzione alle gite scolastiche: si può perdere!
  • Lavalo con detersivo per piatti o sapone di Marsiglia almeno una volta al giorno

Ti consiglio di leggere i consigli per ottenere la collaborazione con l’apparecchio mobile.

E tu, hai qualche suggerimento da condividere? Scrivilo nei commenti qui sotto.

Papà di Sergio e Rafael. Aiuto le persone a ritrovare il loro sorriso, sfruttando la tecnologia degli apparecchi ortodontici.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi