Gli spazi tra i denti: i diastemi

Gli spazi tra i denti, chiamati diastemi, oltre ad essere poco estetici, comportano problemi di salute gengivale. Tra un dente e l’altro esiste una struttura di gengiva chiamata “papilla gengivale” che è molto piccola e ha una resistenza limitata. Quando i denti hanno un rapporto corretto tra loro, si toccano ed hanno un contatto stretto. Così, durante la masticazione, il cibo non colpisce la gengiva.

Quando i denti presentano spazi ampi tra loro, oltre a fermarsi il cibo tra i denti, la gengiva ha maggiori probabilità di subire traumi e “ritirarsi”, lasciando scoperta una porzione di radice del dente, con conseguente aumento della sensibilità dentale.

Vuoi sapere come valutare il “punto di contatto” tra i denti? E’ molto semplice: prendi il filo interdentale e fallo passare tra i denti: deve riuscire a passare dopo aver affrontato una resisitenza. Se non incontra resistenza, o se il filo non riesce a passare, il punto di contatto potrebbe avere qualche problema!

Qui di seguito le foto “prima e dopo” di una risoluzione dei diastemi con apparecchio fisso, superiore e inferiore, durato circa 10-12 mesi.

 

TI ricordo che è a tua disposizione un canale preferenziale di comunicazione con me. Lascia la tua e-mail per evitare di perderti le comunicazioni più importanti, i video e tutto il materiale che può servirti per avere cura dei tuoi denti. Potrai rispondere ai messaggi e comunicare con me, risponderò a tutte le tue domande.

Papà di Sergio e Rafael. Aiuto le persone a ritrovare il loro sorriso, sfruttando la tecnologia degli apparecchi ortodontici.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi