Il morso incrociato o crossbite

Il morso incrociato, o cross bite, è una malocclusione particolare perchè non si limita a coinvolgere i denti. Come si vede nelle foto “prima e dopo” qui sotto, non sono solo i denti ad essere “al contrario” ma è tutta la mandibola che è deviata da un lato.

Con la crescita questa situazione diventa definitiva ed è visibile anche a bocca chiusa come una asimmetria del mento e dell’angolo della mandibola. Per questo motivo conviene curare il morso incrociato fin da piccoli, anche a 5-6 anni, per ottenere una correzione scheletrica strutturale della malocclusione. Se si aspetta la permuta completa dei denti da latte con i denti permanenti, potrebbe già essere tardi per ottenere anche una risoluzione basale.

La causa più frequente di questa malocclusione va ricercata nell’abitudine viziata della deglutizione infantile. Per inghiottire la saliva il paziente “succhia” la saliva contraendo labbra e guance. La spinta delle guance dall’esterno verso l’interno spinge sui denti ed ha maggiore effetto sui denti di sopra, perchè l’osso che li sostiene (il mascellare superiore) è meno resistente della mandibola. Il palato, di conseguenza, rimane più stretto.

L’apparecchio ideale per curare questa malocclusione è quello funzionalizzante (apparecchio mobile) perchè oltre a spostare i denti, aiuta la correzione dell’abitudine viziata della deglutizione infantile. Le forze che sfrutta non sono artificiali. L’apparecchio interagisce con i muscoli del paziente come se fosse un personal trainer e la correzione avviene per la spinta, indirizzata correttamente, degli stessi muscoli del paziente.

In questo caso, dopo l’apparecchio mobile che ha risolto il morso incrociato in 8-10 mesi, ho atteso la permuta dei denti permanenti e ho messo un apparecchio fisso per un anno.

 

TI ricordo che è a tua disposizione un canale preferenziale di comunicazione con me. Lascia la tua e-mail per evitare di perderti le comunicazioni più importanti, i video e tutto il materiale che può servirti per avere cura dei tuoi denti. Potrai rispondere ai messaggi e comunicare con me, risponderò a tutte le tue domande.

Papà di Sergio e Rafael. Aiuto le persone a ritrovare il loro sorriso, sfruttando la tecnologia degli apparecchi ortodontici.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi