Qual è la malocclusione più evidente?

 

Qual è il difetto dei denti che non si può nascondere e che notano tutti? La sporgenza dei denti incisivi superiori.

Cosa si può fare per risolvere questa situazione?

Ma soprattutto, come si ottiene un risultato stabile nel tempo? Magari hai sentito di qualcuno che ha messo un apparecchio, affrontato dei costi e dei disagi e dopo qualche anno… i denti si sono spostati di nuovo.

Ma se affrontiamo la vera causa del problema è possibile ottenere un sorriso bello e stabile.
Nel concreto, la causa più frequente di questa malocclusione, che è anche motivo della ricaduta, è l’interposizione del labbro inferiore, o della lingua, tra i denti quando si manda giù la saliva.

Infatti questa spinta, anche se è delicata, agisce 2500 volte al giorno, più che sufficiente per spostare i denti!
Per questo motivo la soluzione migliore è l’applicazione di un apparecchio mobile funzionale come questo:

Foto apparecchio funzionalizzante secondo Cervera a bite totale

e della logopedia per spostare i denti e correggere il vizio.

Questo apparecchio ha una prerogativa unica: lavora con i muscoli e con la funzione della bocca, e allinea i denti sfruttando la spinta naturale dei muscoli stessi.

Per esempio fa fare stretching al muscolo del mento, la cui tensione si vede come una ruga tra il labbro e il mento e sfrutta la sua forza e quella del labbro inferiore per spingere indietro gli incisivi superiori. Tra l’altro, la distensione muscolare attenua questa ruga.

Un piacevole effetto estetico che gli apparecchi funzionali permettono di ottenere.

I benefici sono tanto maggiori quanto più viene indossato l’apparecchio durante le 24 ore. Inoltre per i bimbi in crescita, dai 6-7 anni in sù, può aiutare lo sviluppo equilibrato delle ossa del volto.

Ovviamente ogni caso è diverso. Se hai delle domande specifiche sulla tua situazione, la cosa più semplice è scrivermi un messaggio!

Ti lascio la mia email, lasciami la tua!

Papà di Sergio e Rafael. Aiuto le persone a ritrovare il loro sorriso, sfruttando la tecnologia degli apparecchi ortodontici.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi