fbpx

Meglio le BANDE o gli ATTACCHI con l’apparecchio fisso?

 

Fa male mettere le bande ortodontiche? Quali sono le alternative?

Le bande sono anellini di metallo che abbracciano tutto il dente, di solito si usano sui molari, e sono dotate di attacchi che si usano con l’apparecchio fisso. Per posizionarle, dopo aver aggiunto sulla superficie interna il cemento o il composito, bisogna spingere la banda sul dente, forzando il punto di contatto, con un po’ di fastidio.

E’ possibile, per agevolare l’inserzione e ridurre il fastidio, posizionare tra i denti gli elastici separatori una settimana prima di cementare le bande in modo da creare lo spazio necessario.

Il fastidio che si prova quando vengono inserite le bande è sopportabile e passa in pochi secondi, infatti non serve l’anestesia.

L’alternativa: attacchi diretti

Perché usare le bande, visto che esistono gli attacchi diretti che invece non fanno male per niente?

Perché attacchi diretti e bande non sono proprio la stessa cosa, la decisione si prende caso per caso, sfruttando a nostro vantaggio i punti di forza delle due tecniche.

  1. Le bande hanno una maggiore resistenza al distacco.
    Questo vale ancora di più sulle corone protesiche in ceramica o in zirconia, dove il composito -la colla degli attacchi- ha minore adesione, infatti si usa anche sui premolari, se sono in ceramica.
    Proprio la resistenza delle le bande permette l’utilizzo di ausiliari e trazioni extraorali come l’EQUI-BB per il morso coperto o l’EQUI-C, il cosiddetto baffo, per alcuni casi di seconda classe.
  2. Altro punto a favore delle bande è che si possono avere 3 slot: principale, trazione exra orale e arco ausiliario, più uno verso il palato per la barra transpalatina mentre di norma l’attacco diretto ne ha uno solo, quindi nei casi più complessi può essere un limite.

Invece i punti vincenti degli attacchi diretti sono tre, e sono i motivi per cui li uso nella maggior parte dei casi:

  1. Non sono dolorose da applicare
  2. Sono più facili da posizionare correttamente, in posizione precisa, e questo facilita il corretto posizionamento dei molari a fine trattamento ortodontico
  3. Sotto le bande si possono formare carie, se si infiltra il cemento. Questo in particolare nei trattamenti che durano a lungo.
    Il rischio è minore con gli attacchi diretti.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi