fbpx

Come si toglie l’apparecchio fisso (e cosa ne pensa il paziente)

La procedura che ti illustro ha lo scopo di farti vedere passo passo quello che succede quando si rimuovono le piastrine dell’apparecchio fisso, in modo da aiutarti ad allontanare la paura del dentista che è irrazionale ed è difficile da allontanare con le semplici parole. Ecco perché ho pensato di realizzare questo video: in questo modo potrai renderti conto di persona di cosa si tratta.

Si staccano i brackets (debonding)

Per non sentire dolore si fa mordere forte il rullo di cotone (per tenere fermo il dente) mentre con la pinza si agguanta la piastrina (il brackets) e si stacca con un movimento veloce di torsione una piastrina alla volta.

Niente paura per lo smalto dei denti! Non si rovina perché il composito che è stato usato per metterli (la colla) è fatto apposta per rompersi molto prima che si possa danneggiare il dente. Ora sui denti restano i residui del composito da rimuovere. Per toglierli ci sono diverse tecniche.

Si puliscono i denti

Il modo più diffuso è usare, guarda che combinazione, la turbina, cioè il trapano del dentista.

Il rischio di portare via uno strato di dente è ridotto perché il composito ha un’aspetto diverso dallo smalto (è bianco tipo gesso) e si distingue molto bene.

Chi ha sensibilità al freddo può avere un po’ di fastidio in questa fase, non tanto per il trapano in sè ma per il getto di aria e acqua fredda.

Non crea mai fastidio la lucidatura con gommini morbidi. Se è il caso si passa anche l’ablatore per il tartaro per arrivare bene negli spazi tra i denti e vicino al margine della gengiva.
Pasta per profilassi e coppetta in silicone per il tocco finale.

Quanto tempo occorre?

Tutta la procedura ha una durata di circa mezz’ora – 40 minuti alla fine dei quali si prendono le impronte per realizzare l’apparecchio di contenzione.

Fa male?

Il rischio di avere male durante il distacco dei brackets è azzerato dal serramento dei denti sul rullo di cotone. Per quanto riguarda invece la pulizia dei denti, l’aria e l’acqua fredda possono dar fastidio a chi è più sensibile al caldo e al freddo. In questo caso si possono fare delle pause o utilizzare il micro motore (l’altro trapano del dentista, elettrico quindi senz’aria).

Vuoi sapere invece come si mette l’apparecchio fisso?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi