fbpx

Dottore, vorrei raddrizzare solo gli incisivi. (Ep.2)

Due storie per comprendere un concetto importante in ortodonzia.

Le storie di oggi ci conducono attraverso il viaggio ortodontico di due ragazze desiderose di migliorare il proprio sorriso. Entrambe con la speranza di correggere solo gli incisivi e risolvere in breve tempo.

Differenze Inaspettate

Le protagoniste di oggi sono due giovani donne, una alle soglie dell’età adulta e l’altra avviata verso i trent’anni. Al primo sguardo, potresti non notare grandi differenze, ma appena avremo approfondito la diagnosi, credo che concorderai con me che stiamo parlando di casi molto diversi tra loro.

Se osserviamo solo gli incisivi infatti sembra che siamo di fronte a problemi simili, ma se spostiamo lo sguardo verso i settori posteriori, ecco comparire una seconda classe molare e canina da un solo lato (cioè mezza arcata superiore è scivolata più avanti del dovuto).

Questa asimmetria (classe molare asimmetrica) non si può ignorare. Se mi limitassi ad allineare i denti senza correggere questo problema di ingranaggio tra le arcate, si formerebbe uno spazio tra i denti anteriori. Questo spazio genera una grande instabilità del morso, perché i denti non si toccano, oltre ad allontanarci dall’occlusione fisiologica che è il vero scopo di un trattamento ortodontico.

A cosa serve l’ortodonzia?

Con l’apparecchio fisso, l’obiettivo è fare in modo che l’arcata superiore ed inferiore chiudano in modo corretto, in particolare gli incisivi ed i canini delle due arcata devono essere perfetti nella chiusura, in modo da poter funzionare come “guida” durante alcuni movimenti che la mandibola compie abitualmente (scivolare in avanti e di lato).

Diagnosi Cruciale

Il segreto per un sorriso sano non sta solo negli incisivi, ma nell’armonia dell’intero sistema dentale. La posizione dei denti posteriori può influenzare direttamente l’allineamento degli incisivi, un aspetto spesso trascurato. Ma se i denti dietro vengono in avanti, i denti davanti dove vanno?

Nel caso più complesso dei due, anche la misurazione della teleradiografia del cranio evidenzia un problema di seconda classe, con il mascellare superiore più avanzato della mandibola. La diagnosi accurata ha indicato due soluzioni possibili: rimuovere un premolare o utilizzare mini-viti per creare lo spazio necessario. La scelta è caduta sulla seconda opzione, richiedendo un intervento tecnico avanzato.

E se non mi importasse la correzione completa, ma solo raddrizzare gli incisivi?
Questa è la domanda più gettonata dai pazienti in studio. Ecco perché nel video ti faccio vedere una simulazione di cosa succederebbe ad allineare solo i denti del gruppo frontale, senza una correzione completa.

Intervento Tecnico

Quando siamo di fronte ad una seconda classe e decidiamo di non estrarre un premolare, l’alternativa migliore secondo me è  l’utilizzo strategico di mini-viti ortodontiche (chiamata in gergo tecnico TAD, cioè temporary anchorage device = dispositivo di ancoraggio provvisorio)

Un anno di apparecchio fisso è stato sufficiente per la ragazza più giovane, che partiva da un buon ingranaggio dei denti nei settori posteriori (premolari e molari), anche se all’apparenza i denti sembravano più affollati in partenza.

Risultati

Alla fine del percorso ortodontico, entrambe le ragazze hanno ottenuto la trasformazione del sorriso che cercavano. Gli incisivi sono allineati in modo armonioso, i molari e i premolari sono posizionati in modo fisiologico, e la simmetria tra destra e sinistra è evidente.

Queste storie dimostrano che la correzione ortodontica è più di un semplice intervento estetico. Va oltre l’apparenza, affrontando le sfide individuali di ciascun paziente. Ogni sorriso è unico, e l’arte ortodontica è il mezzo per regalarsi il dono di una bellezza dentale duratura.

Conclusione: Sorridi con Fiducia

Le ragazze hanno realizzato il loro sogno di avere un sorriso più bello e ora possono affrontare la vita con maggiore fiducia in se stesse.

Se vuoi un consiglio sulla tua situazione, penso di poterti aiutare così come ho aiutato queste due giovani ragazze.

Per poterlo fare devo visitarti. E’ una condizione essenziale per fare una diagnosi al di là delle apparenze.

Se vuoi che parliamo insieme della tua situazione e delle possibili soluzioni, chiama Arianna e prendi un appuntamento con me.

A Torino. Telefono 0115805965

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie (Google Analytics per le statistiche del sito, Facebook Pixel per il retarget). Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi