fbpx

Metà faccia deviata da un lato(Ep. 4)

Il morso incrociato monolaterale

 

 

Una condizione da non sottovalutare

Esistono condizioni che richiedono interventi precoci durante la crescita per poter ottenere una migliore e più estesa correzione.

Una di queste condizioni è il morso incrociato monolaterale, che va oltre la semplice mal-posizione dei denti e può influenzare la postura (spesso è correlato alla scoliosi), la masticazione (che è irregolare o inversa in questi casi) e persino l’estetica del viso. In questo video condivido una storia ortodontica a lieto fine per sensibilizzare i genitori e per far vedere come si riconosce.

Se lascio crescere un bimbo con il morso incrociato, cosa succede?

La Complessità del morso incrociato monolaterale risiede proprio nel fatto che , oltre alla posizione errata dei denti, coinvolge una deviazione della mandibola, del mento e della testa sulla colonna vertebrale. Questa condizione può avere ripercussioni sulla crescita dell’intera metà inferiore del volto, portando a problemi di postura, di masticazione e estetica facciale.

Cosa guardare

Riconoscere il morso incrociato monolaterale nei bambini è cruciale.

I genitori, oltre a portare i bimbi dal dentista per controlli regolari fin dalla tenera età, dovrebbero prestare attenzione:

  • alla posizione del centro dell’arcata superiore e inferiore
  • alla deviazione del mento
  • eventuali segni di contrazione delle guance durante la deglutizione.
  • alla chiusura speculare tra i denti di destra e di sinistra

Un’osservazione attenta può portare a una correzione precoce e ad evitare complicazioni future.

A che età si interviene per la correzione del morso incrociato monolaterale?

Il morso incrociato monolaterale si cura appena si vede. Anche a 5-6 anni. Subito. Questo per avere il massimo dell’effetto a livello osseo, strutturale. E’ come se noi raddrizzassimo un alberello piccolo che sta crescendo storto. La correzione scheletrica, semplice in tenera età, diventa impossibile a fine crescita.

Perché non un espansore rapido del palato?

Quando la causa del morso incrociato monolaterale è la deglutizione infantile, è necessario intervenire su due fronti: un percorso di logopedia per rieducare la deglutizione e l’uso di apparecchi ortodontici adeguati. In questo contesto, l’apparecchio funzionalizzante di Bracco si presenta come una scelta efficace, correggendo la posizione dei denti in modo graduale e contribuendo anche alla correzione della deglutizione. Inoltre i piani metallici laterali, che si interpongono tra le arcate, impediscono i precontatti durante il movimento verso l’esterno dei denti ed aiutano il sistema neuromuscolare a riprogrammare il pattern di masticazione.

In parole povere, il fatto che l’apparecchio impedisca ai denti di sopra e di sotto di toccarsi aiuta il cervello a dimenticarsi della chiusura al contrario dei denti e quindi della masticazione inversa.

L’espansore rapido del palato, normalmente più utilizzato nella fascia di età 9-11 anni, è più efficacie nel morso incrociato bilaterale, inoltre non ha nessun effetto sulla deglutizione atipica.

Conclusioni

Nonostante sia sempre una sfida utilizzare apparecchi rimovibili, e da genitore lo so bene, perché richiede molto impegno nel seguire il bambino o la bambina, il risultato finale è sempre gratificante. Nella storia che ho condiviso, l’uso di un apparecchio funzionale a bites posteriori, seguito da un apparecchio fisso ha portato a una chiusura dentale simmetrica e esteticamente appagante.

Anche se non mostro mai le foto dei volti per proteggere la privacy dei pazienti, è importante sottolineare che il successo della terapia si riflette anche esternamente, migliorando l’aspetto del viso a bocca chiusa.

Un intervento tempestivo può fare la differenza nella vita dei bambini, offrendo loro un sorriso sano e un futuro senza complicazioni ortodontiche.

Se pensi che tuo figlio, o tua figlia, possa avere un problema di occlusione e vuoi approfondire, possiamo vederci per una visita nel mio studio a Torino.

Il numero per prenotare è 0115805965

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie (Google Analytics per le statistiche del sito, Facebook Pixel per il retarget). Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi